Il berbero di Andrea Izzotti

0
155

A giugno 2012 mi trovavo insieme a un caro amico in Marocco, in visita alla splendida kasbah di Télouet, che si trova in un villaggio berbero lungo la strada che collega Marrakech a Ouarzazate.

La nostra guida era un giovane berbero, dai bellissimi lineamenti, che indossava un tradizionale e riccamente adornato caftano blu e oro e un turbante bianco.

Avevo provato a fargli qualche foto all’interno della kasbah ma assumeva sempre una posa e un sorriso innaturali, apparendo completamente diverso dal suo carattere.

All’uscita della visita ho notato che stava camminando pensieroso e lo sfondo era un muro di terra rosso/arancione, una delle migliori combinazioni per il blu. Ho preparato la macchina e mentre inquadravo l’ho chiamato, scattando nel momento in cui si è girato.

Il risultato è questa immagine che, a distanza di anni, è uno dei miei ritratti più significativi.

Nikon D800E, 70-200 F/2.8 @ 200mm F/5.6 1/1600 sec. ISO 1100

Telouèt, Marocco Giugno 2012 – Genova, Gennaio 2021

Andrea Izzotti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC5232-1-683x1024.jpg

Andrea Izzotti è un fotografo italiano nato nel 1968. Lavora e vive a Genova, appassionato di viaggi e natura ha visitato alcuni fra i luoghi più remoti del pianeta, sempre alla ricerca di “frammenti di realtà” da poter catturare. La sua fotografia è, quindi, spesso frutto di improvvisa intuizione: poca preparazione ed istantanea realizzazione.”La natura è il miglior artista ed il più umile, sta a noi tentare di raccogliere le infinite diversità delle sue proposte.”

Awards/ Premios:
Winner of National Geographic Italia 2011
Overall Winner of Asferico 2019 Photo Contest
Winner of See the Sea International UW Photocontest 2016 category waves / 3th place cat. compact
6 Place OasisPhotocontest 2012
2nd Place Monovision Awards 2017
Silver GPU Medal at Singapore International Photography Awards 2017
Honorable Mention National Wildlife Federation 2013
Honorable Mention Chromatic Awards 2017 – Honorable Mention Monochrome Awards 2017
Finalist: SIPA international award 2015/ 2016/2017/2018 – Wildlife Photographer of The Year 2014/2015/2019 – Travel Photographer of The Year 2012/ 2013/2016/2017/2018 – Asferico 2010/2015, GeoMagazine 2011, Oasis 2011/2013/2014/2015/2018

Exhibitions:
2017 – Tales of the bottomless blue – La Paz, Baja California Sur, Mexico
2018 – Photo Exhibit Mountains and Oceans – BUC Trento, Italy
2019 – Travellers in the blue – Passengers – Genova, Italy

Publications: Nati per essere liberi (10 books series) (2020), Born to be free (6 books series) (2020); Zena, story of an orca (2020), Zena, historia de una orca (2020), Zena, storia di un’orca (2020), Tales from blue and other colors (2020), Travellers in the blue (2020), Racconti dal blu e altri colori (2019), Travellers in the blue (2019), National Geographic Italia, National Geographic Viajes, National Geographic Kids, Focus, Focus Wild, nationalgeographic.it, books, megazines, web

Judge: Antaragni Photography Contest 2018
Jury member: Chiiz magazine photo contest 2017

Zena, storia di un’orca

Racconti dal blu e altri colori

Nati per essere liberi

Balene, megattere e balenottere

Squali, predatori incompresi

Capodogli, placidi e maestosi

Otarie, leoni marini

Lamantini, dugonghi e foche

Previous articleTu che c’hai la macchina bella…di Flavio Scanarotti
Next articleNegozianti in vetrina di Flavio Scanarotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here